Accessibilità ai dati pubblici: Italia in ritardo

Open Data come soluzione alle lacune delle PPAA in materia di trasparenza.
Anche sotto questo aspetto il nostro Paese sembra essere in ritardo, piazzandosi al settimo posto (su otto) per open data e accessibilità di dati pubblici nel rapporto stilato dalla Open Knowledge Foundation e pubblicato in occasione del recente G8: dopo di noi solo la Russia. Questo è quanto emerso nella conferenza del G8 durante la quale è stato sottoscritto l’Open data Charter basato su 5 principi strategici e 14 aree di interesse per rendere pubblici, trasparenti e accessibili i dati delle PPAA.
Due anni di tempo per adeguarsi al resto d’Europa, in cambio questo porterebbe vantaggi economici e nuovi posti di lavoro.

Per approfondire leggi l’articolo integrale

Nessun Commento